Archive

Posts Tagged ‘sabato’

Correre durante il weekend

Durante la settimana riuscire a ritagliarsi qualche mezz’ora per seguire un allenamento specifico può diventare una fonte di stress. Non sempre uno riesce ad andare a correre quando avrebbe pianificato, o quando si era preparato mentalmente. Capita la riunione lunga, l’appuntamento fuori città subito dopo il pranzo o prima di cena, giusto per sabotare le intenzioni migliori di chi avrebbe voluto, invece, farsi qualche ripetuta, o un allenamento progressivo. Correre prima del lavoro va bene per chi ha orari flessibili e comunque solo a determinate condizioni. Durante pausa pranzo è uno sbattimento e si deve avere abbastanza tempo. La sera va bene per chi non finisce troppo tardi. Insomma due palle!!! E un vero disastro riuscire a tenere una certa frequenza e regolarità per chi cerca di fare un pochino sul serio.
Io esco a pranzo, faccio il criceto, corro in palestra. Unico compromesso possibile col fatto di lavorare in città e volere fare uno sport, che normalmente si fa all’aria aperta. A volte con la bella stagione se ho appuntamenti in tarda mattinata esco prima e mi faccio una corsetta al parco. Anche perchè crearsi delle condizioni artificiali non può essere una soluzione definitiva, il parco con il suo sali e scendi, le curve, lo sterrato e l’asfalto sono le condizioni migliori, il tapis va bene per impostare un allenamento.

Il weekend cambia tutto! Tempo a volontà, percorsi a scelta, senza dover fare tutto, letteralmente, di corsa. Puoi uscire e decidere dove, quanto e quando vuoi fare la tua uscita!

L’unico limite: in estate correre durante la giornata può essere difficile viste il calore soffocante. Questo weekend sono uscito sabato. Venerdì notte c’è stato un acquazzone e la mattina c’era una temperaturina perfetta: 21°. Che dire il massimo, sono partito alle 9.30 e ho fatto un allenamento medio-lungo [http://sportstracker.nokia.com/nts/workoutdetail/index.do?id=335672] e me la sono goduta proprio. Il parco di Monza è favolso, quasi tutto alberato, quindi all’ombra, con piccole salite e discese, sterrato, molte fontanelle; d’estate la sete è micidiale.

In giro ho incontrato Renzo Barbugian, con cui ho discusso degli allenamenti preparativi per la maratona di Milano che inizieranno la prima domenica di settembre e di cui parlerò in uno dei prossimi post. Bella iniziativa e bell’incontro.